Calciomercato Napoli: una squadra in piena rivoluzione

A poche settimane dalla fine della stagione, il Napoli sta già avviando i primi contatti in attesa della sessione di mercato. Il periodo estivo aiuterà sicuramente il club azzurro a chiarirsi le idee e a costruire un progetto che potrebbe essere l’inizio di una rivoluzione.

A conti fatti, il campionato del Napoli non ha rispettato le aspettative, come tutta la stagione, basti guardare lo storico dei risultati e delle quote su Sportaza: recensioni, dati match, possesso palla e azioni subite, riportano una stagione molto vissuta.

L’eliminazione dalle coppe europee e il pessimo rendimento in Coppa Italia hanno costretto i ragazzi di Spalletti a rincorrere l’obiettivo più difficile, ovvero lo scudetto. I partenopei si sono dovuti però arrendere a causa di qualche stop di troppo e dell’ottima stagione di Milan e Inter, uniche due a correre per aggiudicarsi il campionato.

Per questo il Napoli, sicuro di un posto in Champions League, ragiona sul da farsi, tenendo in considerazione le possibili partenze e i futuri arrivi.

Calciomercato Napoli: le partenze

Il calciomercato del Napoli si apre con una certezza, ovvero l’addio di Lorenzo Insigne, pronto a passare al Toronto, che si è ormai assicurato il calciatore napoletano. Una cessione già annunciata da mesi che forse ha spaccato la squadra e ha dato il via a molte voci di mercato, con diversi giocatori che probabilmente sono pronti a chiudere il proprio capitolo con il club azzurro.

Partendo dalle situazioni contrattuali, il primo nome sulla lista è quello di David Ospina, vera e propria sicurezza tra i pali. Il rapporto tra le due parti scadrà a Giugno e, dunque, la società sta cercando un punto di incontro per evitare una cessione a parametro zero.

Situazione analoga con Dries Mertens, seppur con un clima più disteso e trattativa già avviata da tempo. In caso di partenza del portiere colombiano l’opzione cadrebbe sull’estremo difensore del Granada, Luis Maximiano. Altro fattore da considerare è quello di Alex Meret – con un contratto fino al 2023 – che non accetta più il ruolo di riserva e che dunque sembra pronto a lasciare Napoli.

Altri giocatori con cui avviare trattative sono Fabian Ruiz e Kalidou Koulibaly, entrambi con contratto in scadenza nei prossimi mesi. Sul primo la situazione sembra essere bloccata, mentre per il difensore senegalese il nodo principale è l’ingaggio, attualmente a 6 milioni, cifra troppo onerosa per De Laurentiis, pronto però a trattare.

Da non tralasciare il reparto offensivo, con Piotr Zielinski e Hirving Lozano da convincere, e Victor Osimhen che si guarda intorno e che ragiona sul suo futuro, anche in vista delle diverse squadre che lo vorrebbero e di molte voci che potrebbero convincerlo a partire per la Premier League. 

Le possibili trattative Napoli

In attesa dell’inizio del calciomercato estivo, il Napoli non può fare altro che guardarsi intorno. Tra le tante possibili cessioni, la compagine azzurra sta già avviando dei contatti per provare ad assicurasi da subito qualche giocatore. Nel mirino ci sono diversi calciatori, tra Italia ed estero.

Il primo è il già citato portiere del Granada, Luis Maximiano, con cui si tratterebbe nel caso Ospina andasse via. Per la difesa si pensa a Mathías Olivera, seguito anche dalla Juventus. L’accordo tra Napoli e Getafe sembra esserci, sulla base di un prestito di 1 milione e obbligo di riscatto a 11 milioni più 4 di bonus.

Pista più difficile è quella per Aaron Hickey, difensore del Bologna dimostratosi molto duttile sia sulla fascia sinistra che su quella destra. I due innesti servirebbero a compensare Ghoulam e Malcuit, il primo out per infortunio, il secondo giunto ai saluti.

Infine per l’attacco c’è un nome molto caldo che il Napoli segue da tempo. Si tratta di Gianluca Scamacca, calciatore del Sassuolo seguito in passato anche da Inter e Juventus. Trattative non ancora avviate anche se l’interesse rimane vivo.

Il Napoli, in attesa di ulteriori sviluppi, ha già chiuso un colpo con l’arrivo, dal primo Luglio, di Khvicha Kvaratskhelia, visto come l’erede di Insigne.